#MuéveteconResponsabilidad

Plan de choque del sector turístico de Aragón para combatir la crisis generada por el Covid-19

Más información

Goya in El Pilar

Aggiungere al mio viaggio

Il tema scelto per decorare la volta del coro, situato di fronte alla Santa Cappella, è stato L'Adorazione del Nome di Dio. Attraverso le nuvole su diversi piani, Goya crea la sensazione di profondità necessaria per dirigere lo sguardo dello spettatore verso il triangolo simbolico.

23_-_goya_-_regina_martyrum_agustin_martinez.jpg

La decorazione di due volte della Basilica del Pilar è stato l’incarico più importante che Goya ha ricevuto a Saragozza.

Anni dopo, Goya dipingerà la cupola che oggi è conosciuta come il Regina Martyrum. Era la prima volta che gli aragonesi affrontavano una superficie semisferica e, ancora una volta, la risolveva magistralmente. Infatti, questa cupola è considerata una delle sue opere migliori.

Mostra la Vergine Maria tra le nuvole, circondata da angeli. Sotto di essa si trovano i santi martiri ecclesiastici aragonesi e, sullo sfondo, i martiri del popolo, delle milizie e dell’infanzia, rappresentati da San Dominguito de Val. Nei quattro pennacchi, altrettanto interessanti, Goya rappresenta le quattro Virtù: la Fortezza, la Pazienza, la Carità e la bella figura della Fede in toni bianchi.

Foto: Agustín Martínez

Mapa

Informazioni di base

  • Apertura: tutto l'anno.
  • Prezzo: gratuito.
  • Parcheggio: piazza del Pilar.
  • Telefono: 976 20 12 00 (Saragozza Turismo)
  • Telefono: 976 39 74 97 (Consiglio comunale)

Cosa vedere vicino de Zaragoza

Potresti anche essere interessato a